Coppia di piatti in porcellana policroma di Nast, Parigi | Lukacs & Donath
LUKACS & DONATH ANTICHITÀ DI GIAMPAOLO LUKACS VIA V. VENETO 183 - 00187 ROMA TEL. +39 06 482 1824
15451
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15451,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Coppia di piatti in porcellana policroma di Nast, Parigi

Categoria
Porcellane / Porcelain
Tipologia
Paris
Caratteristiche

Descrizione: Questo piatto da vetrina in porcellana di Nast presenta al centro una veduta in grisaille su fondo giallo. La scena ritrae due viandanti, un cane ed un uomo a cavallo su un sentiero diretto ad un tempietto neoclassico; in lontananza tra gli alberi si intravedono le mura turrite di una città. Il bordo interno del piatto è costituito da un profondo bordo d’oro mentre la tesa è suddivisa in cartelle geometriche in oro su bianco con decori neoclassici stilizzati e in oro su giallo con granchi, crostacei e delfini in grisaille. Il bordo esterno ed il piede sono bordati in oro.

Questo piatto da vetrina in porcellana di Nast ha la tesa decorata con motivi vegetali stilizzati e palmizi in oro su fondo bianco ed il bordo esterno bordano in oro. Il bordo interno, invece, presenta dei festoni in guisa di cespugli di rose uniti tra loro da fiocchi svolazzanti in porpora su fondo oro. Al centro del piatto si trova un’ampia veduta agreste in grisaille: in primo piano si trova una barchetta in riva ad un lago su cui si trovano delle giovani damigelle; sullo sfondo oltre gli alberi che costeggiano il lago si trova una ampia costruzione dai tratti classicheggianti. Il piede del piatto è bordato in oro.

Manifattura: Nast, rue des Amandiers, Parigi,

Epoca: Fine XVIII, inizi del XIX secolo

Marca:uno marcato Nast in nero, l’altro numeri incisi per marca

Dimensioni:  Ø 23,5 cm

Condizioni: lievi cadute di oro sul bordo interno della tesa

A PAIR OF NAST PORCELAIN PLATES, END OF 18TH CENTURY, BEGINNING 19TH CENTURY