Grande piatto in porcellana, Meissen circa 1735-1738 | Lukacs & Donath
LUKACS & DONATH ANTICHITÀ DI GIAMPAOLO LUKACS VIA V. VENETO 183 - 00187 ROMA TEL. +39 06 482 1824
15891
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15891,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Grande piatto in porcellana, Meissen circa 1735-1738

Categoria
Porcellane / Porcelain
Tipologia
Kakiemon, Maissen
Caratteristiche

Descrizione: questo grande piatto, polilobato bordato in marrone, è decorato nello stile Kakiemon di Arita, caratterizzata da piccole rocce di un verde-turchese da cui spuntano rami in blu con foglie nei colori del verde e del blu e su cui fioriscono grandi peonie dipinte in rosso e oro. Sul bordo superiore del piatto sono presenti diversi ramoscelli fioriti disposti irregolarmente sulla superficie. Questo decoro riprende la maniera delle porcellane prodotte nella città giapponese di Arita tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo e fu rielaborato a Meissen ed utilizzato come decoro dalla fine degli anni venti fino agli anni quaranta del XVIII secolo. Il fatto che porcellane di gusto orientale fossero ancora prodotte dopo la morte di Augusto il Forte avvenuta nel 1733 quando la moda per la cineserie era ormai in declino, dimostra come fosse diffuso un gusto conservatore che continuava a concepire i decori orientali come i più adeguati alla porcellana. Di questo pezzo conosciamo i modellatori grazie ai simboli che li contraddistinguevano incisi sulla pasta: Gottfried Lohse senior attivo a Meisssen tra 1719 e il 1741 e Johan Efhraim Bormann attivo tra il 1731 e il 1786.

Manifattura: Meissen

Epoca: 1735-1738

Marchio: spade incrociate in blu sottovernice sotto il piatto

Modellatori: Gottfried Lohse senior ( 1678-1745) e Johann Ephraim Bormann (1718-1793)

Stato di conservazione: leggere consunzioni sul bordo esterno, piccoli restauri al colore.

Dimensioni: d. 34 cm.

Confronti: Una tazzina con piattino ed una cremiera con coperchio montato in argento dorato dalla Collezione Hans Syz, in Shono, 1973, p. 48; una brocchetta ed una zuppiera con piatto di portata in, “Fruhes Meissener Porzellan” a cura di U. Pietsch, 1997, p.152; un servito da tè e da caffè in U. Pietsch, Passion for Meissen, 2010, p, 329-341.