VENDUTO/SOLD | Lukacs & Donath
LUKACS & DONATH ANTICHITÀ DI GIAMPAOLO LUKACS VIA V. VENETO 183 - 00187 ROMA TEL. +39 06 482 1824
15788
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15788,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

VENDUTO/SOLD

Categoria
Maioliche
Caratteristiche

 

Descrizione: l’albarello realizzato in una fornace pesarese intorno al terzo quarto del quindicesimo è decorato in stile Italo-moresco. ” Gli albarelli furono importati del medio oriente in Italia verso la fine del medioevo e la loro forma semplice ma estremamente versatile fu subito adottata dai ceramisti italiani” e la decorazione di questo albarello è un chiaro esempio di questa commistione di gusti. (P. Sani, M. Reeves e J. Raccanello, Maiolica before Rafael, Italian ceramics before 1500, p.102, n. 16). In questo albarello il repertorio decorativo della maiolica di Pesaro si fonde con quello mediorientale attraverso l’unione del blu berrettino e un motivo a foglia di palma in blu scuro e verde smeraldo che si sviluppa a tutto tondo sul corpo dell’albarello. Questo tipo di decorazione è altresì visibile in esemplari della produzione di Faenza e Deruta tra il 1460-1480, rivelando il gusto sofisticato ed esotico dei committenti dell’epoca. A delimitare la decorazione, raggi sovrapposti a serpentine in blu noti come raggi di S. Bernardino, arricchiscono la spalla e il piede dell’albarello. Tale fregio è inoltre visibile sul noto Vaso Memling, anch’esso prodotto a Pesaro nello stesso peiodo.

Note: Cfr. P. Bernardi, Antica Maiolica di Pesaro dal XIV al XVII secolo, Firenze 1984, p. 250, figg. 25-26; W. M. Watson, Italian Renaissance Ceramics from the Howard I. and Janet H. Stein Collection and the Philadelphia Museum of Art, Philadelphia 2001, p. 99, cat. 30; P. Sani, M. Reeves and J. Raccanello, Maiolica before Raphael Italian ceramics before 1500, p. 102, n. 16, pp. 122-123, n. 21, pp. 158-164, n. 28.

Manifattura: Pesaro

Epoca: circa 1470 – 1480

Misure: h. cm 26, d. cm 15

Stato di Conservazione: alcune consunzioni, alcune perdite di smalto alla spalla e al piede

A PESARO MAIOLICA ALBARELLO, CIRCA 1470-1480.